Sportello Web

              

                   OO.SS. 

 

              Sportello Web

              

                   AA.DD.

Banner
Banner

Risultati immagini per feneal uil

Immagine correlataANIEM

Legacoop

AVVISO - CHIUSURA UFFICI 

Si informa che gli uffici resteranno chiusi dal 12 al 19 agosto.

 

AVVISO - GRATIFICA FERIE.

Il giorno 04 luglio 2016 elaboreremo la gratifica ferie relativa al semestre ottobre 2015 - marzo 2016. 

 

AVVISO - A.P.E. contributo minimo mensile.

Si informa che in data 06 aprile 2016 tutte le Associazioni Datoriali e le Organizzazioni Sindacali di categoria hanno definito che, a decorrere dalla denuncia mensile di 05/2016 (periodo paga), il contributo APE minimo mensile, per ciascun lavoratore, dovrà essere di 35,00 euro (comunicazione CNCE 591 dell'8 aprile 2016).


Leggi comunicazione CNCE n. 591  

 

CNCE lettera circolare n. 9/2016: interessi di mora  e accordo 14 marzo 2016. 

Accordo sottoscritto da tutte le associazione nazionali del settore in merito al contributo per la formazione professionale a carico delle agenzie di somministrazione.

leggi circolare 

 

Abrogazione delle disposizioni in materia di CIG Apprendisti:  

Si informa che in data 22 dicembre 2015, da tutte le Associazioni di settore, è stato sottoscritto l'accordo che dispone l’abrogazione, a far data dal 1° settembre 2015, delle disposizioni e delle contribuzioni relative alla Cassa Integrazione Ordinaria per gli apprendisti.

Leggi accordo

 

RIDUZIONE ALIQUOTE CONTRIBUTIVE nelle Province di BRINDISI, FOGGIA, LECCE e TARANTO

vedi tabella 

 

 

Aliquota fiscale contributo EDILCASSA DI PUGLIA anno 2015.


 

CNCE comunicazione 574/2015: trasmissione sentenza CAES

Di seguito sentenza emessa dal Tribunale Civile di Roma il 14 agosto u.s. a seguito del ricorso ex art. 700 c.p.c. presentato dalla CAE Sardegna contro la CNCE ed il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

leggi sentenza 

 

 
«InizioPrec.123456789Succ.Fine»

Pagina 1 di 9

Ultime notizie

AVVISO CHIUSURA STRAORDINARIA AVVISO - CHIUSURA UFFICI Si informa che gli uffici resteranno chiusi dal 12 al 19 agosto.� Details...

avviso blocco invio den per APE minima AVVISO - A.P.E. contributo minimo mensile.Si informa che in data 06 aprile 2016 tutte le Associazioni Datoriali e le Organizzazioni Sindacali di categoria hanno definito che, a decorrere dalla denuncia mensile di 05/2016 (periodo paga), il contributo APE minimo mensile, per ciascun lavoratore, dovrà essere di 35,00 euro (comunicazione CNCE 591 dell'8 aprile 2016).Leggi comunicazione CNCE n. 591  � Details...

Nuovo codice appalti D. Lgs. N. 50/2016 scarica formato pdf  NUOVO CODICE APPALTID.Lgs. N°50/2016APPROVATO DAL CONSIGLIO DEI MINISTRI IN DATA 15/04/2016 ED IN VIGORE DAL 18/04/2016Il Consiglio dei Ministri, in attuazione della Legge Delega N° 11/2016, indata 15 Aprile 2016, ha approvato in via definitiva il “NUOVO D.Lgs. –NUOVO CODICE APPALTI e dei CONTRATTI DI CONCESSIONE”D-Lgs. N° 50/2016 entrato in vigore il 18 aprile 2016.Il Nuovo Codice Appalti, improntato su criteri di SEMPLICITA’ –SNELLIMENTO – RIDUZIONE DELLE NORME IN MATERIA, sicompone di 217 Articoli (contro i circa 600 vigenti) unitamente ad ATTI diINDIRIZZO e LINEE GUIDA di carattere generale, da rendere operativimediante appositi D.M. (del M.I.T.), su proposta dell’ANAC (AutoritàNazionale Anticorruzione) e previo parere delle competenti commissioniLe LINEE GUIDA, avranno valore di Atto di Indirizzo Generale econsentiranno un aggiornamento costante e coerente con i mutamenti delsistema i cui obiettivi primari, quali Semplificazione, Trasparenza eQualità, costituiscono nel loro insieme, “una corposa riforma che mira arendere il sistema degli APPALTI PUBBLICI ITALIANI, finalmenteall’altezza di un grande Paese Europeo”.Il nuovo testo, che sostituisce il vigente D.Lgs. n° 163/06 e s.m.i., prevede alcentro, la qualità del progetto, quale garante e certezza di tempi di esecuzionee relativi costi.Il NUOVO CODICE APPALTI, entra in vigore il 18 aprile 2016 (insostituzione del vigente D.Lgs. n° 163/06), mentre per alcune Norme del1Regolamento Generale (quali contabilità, verifiche, collaudi, etc. D.M.207/2010) è prevista una valenza temporanea (regime transitorio) necessariaper consentire l’immediata applicabilità dello stesso.Molteplici e significativi, sono i punti di novità contenuti nel Nuovo CodiceAppalti, dei quali, seppure distinti per argomento, di seguito ne vengonoriportati alcuni di maggiore interesse per le Piccole e Medio Imprese, eprecisamente:- FUNZIONI E POTERI DELL’ANAC (Autorità NazionaleAnticorruzione) (Art. 213)L’ANAC, diventa ed assume un ruolo Centrale del Mercato AppaltiPubblici, con Funzioni di Organo di Regolazione, Vigilanza e Controllo, alfine di prevenire e contrastare illegalità e corruzione.Tra i molteplici compiti assegnati, segnaliamo, l’Adozione, Emanazione e- Linee Guida Generali di Settore;- Determinazioni;- Bandi e Contratti Tipo;- Atti di Indirizzo;- Verifica delle Varianti;- Monitoraggio di tutti gli Appalti;- Capacità Sanzionatorie;- Gestione di tutte le Banche Dati.- Gestione del sistema di Qualificazione delle Stazioni Appaltanti e dellecentrali di Committenza.- LIVELLI DI PROGETTAZIONE (Art. 23)La progettazione assume un ruolo centrale e si articola su tre distinti livelli:1)- PROGETTO DI FATTIBILITA’ TECNICA ED ECONOMICA2)- PROGETTO DEFINITIVO3)- PROGETTO ESECUTIVO.Con apposito D.M. (del MIT), su proposta del consiglio superiore deiLL.PP., di concerto con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Mare e2del Ministero delle Attività Culturali e del Turismo, saranno definiti icontenuti della progettazione nei tre livelli di cui sopra.La Progettazione Definitiva ed Esecutiva, al fine di garantire omogeneità ecoerenza al procedimento, preferibilmente vengono svolte dal medesimoprogettista. In caso di motivato incarico disgiunto, il nuovo progettista deveaccettare l’attività progettuale precedentemente svolta.PRINCIPI GENERALI AGGIUDICAZIONE – ESECUZIONEAPPALTI E CONCESSIONI (Art. 30)L’affidamento e l’esecuzione Appalti Pubblici Lavori, Servizi,Forniture e Concessioni ai sensi del Nuovo Codice Appalti, oltre a garantire laqualità delle prestazioni, devono svolgersi nel rispetto dei p0rincipi diECONOMICITA’ – EFFICACIA – TEMPESTIVITA’ - CORRETTEZZA.Gli Enti Appaltanti, devono operare nell’ambito e nel rispetto dei principi diLibera concorrenza, non Discriminazione, Trasparenza, proporzionalità, edAdeguata Pubblicità.La Stazione Appaltante, in caso di Inadempienza Contributiva risultante dalDURC (relativo al personale dipendente dell’impresa Affidataria,subappaltatrice, o dai soggetti titolari di subappalti e cottimi, titolari dicontatto, ha l’obbligo di trattenere dal Certificato di pagamento, l’importocorrispondente all’inadempienza per il versamento diretto agli entiprevidenziali ed Assicurativi, compresa la Cassa edile/Edil Cassa.I criteri di partecipazione alle gare di appalto, devono essere tali da nonescludere le micro, piccole e medie Imprese.SOGLIE COMUNITARIE ART. 351)- Per Lavori e Concessioni €. 5.255.000,00;2)- Per Servizi e Forniture €. 209.000,00 – (che si riduce ad €. 135.000,00se l’Ente Appaltante è una Amm. ne Centrale – che si eleva ad €. 750.000,00per appalti Sociali o altri servizi particolari di cui all’allegato IX).MODALITA’ DI AFFIDAMENTO APPALTI SOTTO SOGLIA (ART. 36)- Comma 2- lett. a)-- Appalti Lavori – Servizi e Forniture di Importo <€. 40.000,003AFFIDAMENTO DIRETTO (FIDUCIARIO) (purchè adeguatamenteComma 2 lett. b)-- Appalti Lavori di importo > €. 40.000,00 e < €. 150.000,00- Appalti di Servizi e Forniture di importo inferiore alla sogliacomunitaria di cui all’art. 35AFFIDAMENTO CON PROCEDURA NEGOZIATA(che consiste nell’obbligo di Consultazione di un numero minimo di cinqueoperatori, individuati sulla base di indagini di mercato o tramite elenchiprecostituiti e nel rispetto del criterio di Rotazione degli invitati. Taleprocedura richiede l’obbligo di pubblicazione di avviso sui risultati dellaprocedura di affidamento, nel quale vanno indicati anche gli operatori invitati.La Verifica è limitata al possesso del solo Requisito Generale e va fattatramite la consultazione della Banca Dati Nazionale. L’Ente Appaltante hafacoltà di verificare (nei confronti delle imprese invitate) il possesso deiRequisiti “ECONOMICO FINANZIARI e TECNICO” richiesti nel bando digara, mentre tale verifica è obbligatoria ai fini della stipula del contratto diappalto esclusivamente per l’Aggiudicatario.Comma 2 lett. c)-- Appalti Lavori di importo > €. 150.000,00 e < €. 1.000.000,00PROCEDURE NEGOZIATA(Procedure Negoziata (art. 63 idem come sopra) con l’Obbligo diconsultazione di un numero minimo di dieci Operatori da invitare allaprocedura di affidamento.In questi casi, è possibile applicare il Criterio del Massimo Ribasso, acondizione che nel Bando di Gara sia riportata la “STRETTAANTICORRUZIONE” consistente nell’estrazione tramite sorteggio in corsodi gara la scelta del metodo di individuazione e calcolo dell’OFFERTAANOMALA (ai sensi dell’art. 97Comma 2 lett. b)-- Appalti Servizi e Forniture di Importo >€. 40.000,00 e <€. 209.000,004PROCEDURE NEGOZIATA(che consiste nell’obbligo di Consultazione di un numero minimo di DIECIoperatori, individuati sulla base di indagini di mercato o tramite elenchiprecostituiti e nel rispetto del criterio di Rotazione. Tale procedura richiedel’obbligo di pubblicazione del relativo avviso, nel quale vanno indicati anchegli operatori invitati). Il criterio di Affidamento è quello dell’OffertaEconomicamente più vantaggiosa). L’ANAC, mediante e tramite proprieLINEE GUIDA indicherà le modalità di dettaglio alle quali obbligatoriamentesi dovranno attenere gli enti Appaltanti (nell’espletamento della proceduranegoziata) nello svolgimento di indagini di mercato e nella tenuta degli albi dioperatori. Rimane inteso, che fino alla emanazione di tali LINEE GUIDA,l’unica modalità di selezione dei soggetti da invitare è costituita dall’indaginedi mercato. A tale proposito l’Ente Appaltante è tenuto a pubblicare sulproprio Sito internet, per almeno 15 gg.un avviso con rendere notal’intenzione di svolgere la procedura negoziata ed i requisiti minimi richiestiai potenziali concorrenti. La scelta dei potenziali invitati dovrà essereesplicata nel rispetto dei principi generali da : ECONOMICITA’ –EFFICACIA – IMPARZIALITA’- PARITA’ DI TRATTAMENTO-PROPORZIONALITA’.Art. 157 (ALTRI INCARICHI DI PROGETTAZIONE CONNESSI- INCARICHI PROFESSIONALI >40.000,00 € < 100.000,00 €.Gli Incarichi di Progettazione, di Coordinamento della sicurezza in fase diProgettazione e di esecuzione, di Direzione Lavori e di Collaudo, di importosuperiore a 40.000,00 € ed inferiori a 100.000,00 €, possono essere affidatidalle Stazioni Appaltanti a cura del Responsabile del Procedimento, nelrispetto dei principi di non Discriminazione, Parità di Trattamento,Proporzionalità e Trasparenza, secondo la Procedura Negoziata di cui all’Art.-AGGRECAZIONE E CENTRALIZZAZIONE DELLECOMMITTENZE (Art. 37)Le Stazioni Appaltanti, non potranno più fare gare per qualsiasi importo. ilNuovo codice fissa due soglie molto basse e precisamente:5- 40 mila €. per Appalti di Servizi e Forniture;- 150 mila €. per Appalti Lavori.Al di sopra di tali soglie, solo le Amministrazioni Appaltanti in possessodella Qualificazione ANAC, potranno fare gare.Tutte le altre dovranno rivolgersi per forza ad una Centrale di Committenza.Per i Comuni non Capoluogo, scatta l’obbligo di usare una centrale diCommittenza, oppure consorziarsi tra loro.- QUALIFICAZIONE DELLE STAZIONI APPALTANTI (Art. 38)Anche le P.A., per svolgere il compito di Stazioni Appaltanti, sono tenute,sul modello delle Imprese, a dotarsi di idoneo Attestato di Qualificazione,valutato e rilasciato dall’ANAC, che sarà organizzato per fasce di importi.Sono quattro i requisiti principali richiesti e precisamente:1)- struttura organizzativa;presenza nella struttura di dipendenti con competenze specifiche;3)- sistema di formazione ed Aggiornamento del personale;4)- numero di gare svolte nel triennio.A questi ci saranno alcuni requisiti premianti quali:- attuazione di misure di prevenzione dei rischi di corruzione;- disponibilità di tecnologie telematiche;- livello di soccombenza nel contenzioso;- applicazione di criteri di sostenibilità ambientale.Le Amm.ni Pubbliche, non possono più fare gare per qualsiasi importo.Per importi sotto i 40.000,00 € per servizi e forniture e sotto i 150.000,00 €per lavori possono muoversi liberamente.Al di sopra di questi tetti, solo le P.A. in possesso della Qualificazione ANAChanno titolo di promuovere gare di appalto.-OPERATIVO L’APPALTO DIVISO IN LOTTI FUNZIONALI (Art.51)Il Nuovo Codice, per favorire l’accesso delle micro, piccole e medieimprese, obbliga le Stazioni Appaltanti, ove possibile ed economicamente etecnicamente conveniente, a suddividere l’Appalto (Lavori – Servizi –6Forniture) in Lotti Funzionali (art. 3, comma1, lettera qq), ovvero il LottiPrestazionali /art. 3, comma 1, lettera ggggg) i cui importi dovranno esserestrutturati in modo tale da tutelare e favorire i sopracitati piccoli operatori.Le Stazioni Appaltanti, dovranno, nel bando di gara o nella lettera di invito,motivare esplicitamente la eventuale mancata suddivisione dell’Appalto inLotti Funzionali.Nel caso di Appalto di lotti funzionali, le Stazioni Appaltanti, hannol’obbligo di indicare nel bando di gara o lettera di invito, se le offerte possonoessere presentate (da parte di ciascun operatore) per un solo lotto, per alcuni o- COMMISSIONI DI AGGIUDICAZIONE Art. 77)Per le gare d’Appalto ordinarie (di importo lavori oltre la SogliaComunitaria o da svolgersi con il criterio dell’Offerta economicamente piùVantaggiosa), i Commissari di Gara (in numero dispari, max n° cinque) sonoda Esperti di settore dell’appalto medesimo.I Commissari, sono individuati fra quelli iscritti nell’apposito Albo ANACed individuati dalla Stazione Appaltante, tramite sorteggio, da una appositalista (in numero doppio a quelli necessari) fornita da parte dell’ANAC entrogiorni cinque dalla formale richiesta (da parte dell’Ente AppaltanteCompito dell’ANAC sarà quello di redigere e gestire l’apposito Albo deiCommissari, compreso quello di vigilare sul possesso, condotta emantenimento dei requisiti richiesti per l’accesso in detti elenchi.Per Appalti di importo inferiore alle Soglie Comunitarie (art. 35), o perAppalti che non rappresentano particolari complessità, la Stazione Appaltantepuò nominare quali Commissari di Gara, Componenti interni alla stessa ecomunque nel rispetto del principio di rotazione.Sono considerati di non particolare complessità, le procedure svolteattraverso piatteforme telematiche di negoziazione (art. 58).Le Stazioni Appaltanti possono in caso di affidamento di importo inferiore a150.000,00 € om per contratti svolti attraverso piatteforme telematiche dinegoziazione (art. 58) nominare Commissari interni.7La nomina dei Commissari di Gara o la loro costituzione, devono avveniredopo la scadenza del termine fissato nel bando per la presentazione delleI Commissari di Gara (Interni o Esterni) non devono aver svolto, né possonosvolgere alcuna altra funzione o incarico tecnico o amministrativorelativamente al contratto del cui affidamento si tratta.- ATTESTATO DI QUALIFICAZIONE SOA (Art. 84)Resta in vita ed obbligatorio, l’attestazione SOA, per le Imprese cheintendono operare nell’ambito degli Appalti Pubblici, per importi lavori soprala soglia di 150 mila euro.Entro un anno a partire dall’entrata in vigore del Nuovo Codice appalti (18aprile 2016) un apposito D.M. del MIT, sentita l’ANAC, individuerà nuovemodalità di Qualificazione delle imprese.Fino a tale data, rimangono in vigore le attuale regole e l’attuale sistema diQualificazione SOA.- DOCUMENTO UNICO DI GARA (DGUE – Art. 85)Al via il Documento Unico di Gara Europeo, consistente in“un’autocertificazione” quale prova documentale preliminare attestante ilpossesso dei requisiti richiesti e necessari per partecipare alle gare.Entro il 18 aprile 2018, tale documento dovrà essere fornito esclusivamenteper via elettronica.Le Stazioni Appaltanti, hanno facoltà di chiedere, ad offerenti e candidati, inqualsiasi momento nel corso della procedura, di presentare tutti i documenticomplementari o parte di essi.- PROCEDURA OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU’VANTAGGIOSA (Art. 95)- COMMA 3 -Con l’art. 95, comma 3 del Nuovo Codice, si stabilisce che l’aggiudicazionedegli Appalti Pubblici, sarà effettuata esclusivamente con il “Criteriodell’Offerta Economicamente più Vantaggiosa” individuata sulla base delmiglior rapporto qualità/prezzo, per i seguenti APPALTI:8a)- Contratti relativi a Servizi Sociali e di Ristorazione Ospedaliera,Assistenziale e Scolastica, nonché i Servizi di Alta Intensità di Manodopera(di cui all’art. 50);b)- Contratti di servizi di Ingegneria ed Architettura ed altri servizi di NaturaTecnica ed Intellettuale di importo superiore a 40.000,00 €.COMMA 4 –- PUO’ ESERE USATO IL CRITERIO DEL MASSIMO RIBASSO neiseguenti Appalti:- a)- Per Appalti Lavori di importo pari o inferiore ad 1.000.000,00 €, conl’obbligo dell’Appalto con il Progetto Esecutivo;- b)- Per Servizi e Forniture con caratteristiche standardizzate o le cuicondizioni sono definite dal mercato;- c)- Per Appalti Servizi e Forniture di Importo inferiore a 209.000,00 €.(art. 35), caratteri nella valutazione dell’Offerta da elevata ripetitività, fattaeccezione per quelli di notevole contenuto tecnologico o che hanno uncarattere innovativoCOMMA 5 –Nel caso di Appalti di cui al comma 4), le Stazioni Appaltanti, devono dareadeguata motivazione ed indicare nel Bando di Gara il Criterio applicato perla selezione della migliore offerta.COMMA 10 –Nell’Offerta Economica, l’Operatore deve indicare i Costi aziendaliconcernenti l’adempimento delle disposizioni in materia di Salute e sicurezzasui luoghi di lavoro.COMMA 10 –Ai fini del rispetto dell’UE nonché dei principi di Parità di Trattamento,non Discriminazione, Trasparenza, Proporzionalità, gli Enti Appaltanti,devono indicare nel Bando di Gara, Avviso o Invito, i Criteri Premianti daapplicare nella valutazione dell’Offerta, in relazione al Maggior Rating dilegalità dell’Offerente, nonché quelli relativi alla presenza o coinvolgimentonell’appalto di micro, piccole e medie imprese, giovani professionisti edimprese di nuova costituzione. Devono inoltre indicare quale criterio di9maggior punteggio relativo all’uso di beni, lavori o servizi che presentano unminor impatto sulla salute e sull’ambiente.- SUBAPPALTO (Art. 105)La possibilità del SUBAPPALTO è limitata al 30% dell’importocomplessivo dei lavori, esteso a tutte le lavorazioni.Per gli Appalti sopra la Soglia Comunitaria (Art. 35), è obbligatorial’indicazione in sede di offerta di una terna di Subappaltatori, ma solo se ibandi o gli avvisi di gara lo prevedono in maniera esplicita.E’ previsto il pagamento diretto dei Subappaltatori, Cottimisti e Fornitori, daparte del Titolare del Contratto Principale- INCENTIVO (2%) PER FUNZIONI TECNICHE (Art. 113)Stop all’incentivo del 2% sugli importi a base di gara destinato ai dipendentidella Pubblica Amministrazione. Detto incentivo, non sarà più destinato alleattività di Progettazione, ma verrà utilizzato esclusivamente per compensare:- attività di programmazione della spesa per investimenti;- predisposizione e controllo delle procedure di bando ed esecuzione dei- attività Professionali di RUP (Responsabile Unico del Procedimento), diDirezione Lavori, di Collaudo Tecnico Amministrativo, Verifica diconformità, di Collaudo Statico (se necessario), per consentire l’esecuzione delcontratto nel rispetto dei documenti a base di gara, del progetto, dei tempi ecosti prestabiliti.Le attività Professionali di Progettazione, per garantire una maggiore qualità,saranno appaltate all’esterno dell’Amministrazione.Consulente tecnico C.P.R.P.Dott. Ing. Andrea Retucci   � Details...

CNCE lettera circolare n. 9/2016: interessi di mora e accordo 14 marso 2016. CNCE lettera circolare n. 9/2016: interessi di mora  e accordo 14 marzo 2016. Accordo sottoscritto da tutte le associazione nazionali del settore in merito al contributo per la formazione professionale a carico delle agenzie di somministrazione.leggi circolare � Details...

comunicazione cessazione cigo Abrogazione delle disposizioni in materia di CIG Apprendisti:  Si informa che in data 22 dicembre 2015, da tutte le Associazioni di settore, è stato sottoscritto l'accordo che dispone l’abrogazione, a far data dal 1° settembre 2015, delle disposizioni e delle contribuzioni relative alla Cassa Integrazione Ordinaria per gli apprendisti.Leggi accordo� Details...